Convegno:

"10° Convegno Ufologico delle Marche"
(Chiaravalle (AN) - 29 settembre 2013)

< Immagine non disponibile >

(clicca sui titoli qui sotto per saperne di più)

LOCANDINA E PROGRAMMA FOTO DELL'EVENTO RESOCONTO EVENTO ALTRE INFORMAZIONI






LOCANDINA E PROGRAMMA:

< Immagine non diponibile >  

Qui di seguito un articolo di presentazione dell'evento con il programma del convegno, pubblicato ne "Il Messaggero" del 07/09/2013:

Ufo, incontri ravvicinati del terzo tipo
Vertice sugli extraterrestri a Chiaravalle
ANCONA - Gli alieni atterrano a Chiaravalle. L'incontro ravvicinato del terzo tipo sarà domenica 29 ore 15.30 ingresso libero) al centro culturale l'Isola di via Giordano Bruno in occasione del decimo convegno ufologico delle Marche dal titolo "Alieni tra noi". L'evento, organizzato da Mirco Brunelli, socio del Centro Ufologico Nazionale, desta sempre molta curiosità anche grazie alle straordinarie immagini che vengono mostrate. Nelle Marche sono tre i punti caldi in cui si registrano avvistamenti: il Monte Conero, i Sibillini e il tratto di mare Adriatico che tocca Gabicce, Cattolica e Pesaro. «In queste zone - spiega Brunelli - sono stati avvistati oggetti volanti dalla classica forma di disco, o di cupola, con i bordi luminescenti. Oppure luci anomale che seguono percorsi insoliti, che arrivano quasi a toccare gli alberi e che fanno movimenti intelligenti e che pertanto non riconducibili ad apparecchi tecnologici. Siamo in possesso di materiali fotografici che documentano questi avvistamenti, alcuni dei quali risalgono a qualche giorno fa». L'impressione di vedere oggetti volanti o luci strane ovviamente nobn significa sempre che si ha a che fare forme di vita aliene. «Gli avvistamenti nella nostra zona sono tantissimi e vanno scremati: siamo di fronte a qualcosa di anomalo se una luce segue un percorso particolare, se va a zig zag, se si ferma improvvisamente e poi riparte. Questi fenomeni nella nostra regione vengono studiati da anni». Testimonianze, foto e filmati eccezionali che verranno mostrati in occasione del convegno cui interverranno Vladimiro Bibolotti, presidente del Centro Ufologico Nazionale, l'ufologo e ricercatore Piergiorgio Caria e Gianfranco Lollino direttore dell'osservatorio astronomico di Rimini. Saranno loro a illustrare le scoperte fatte nelle zone calde delle Marche. Avvistamenti di cui va confermata l'autenticità, luci e forme oggetto di studio da parte di esperti. «Per l'occasione - conclude Brunelli - ci si chiederà anche quali conseguenze ci saranno a livello etico, politico, sociale, religioso, militare se dovessimo entrare in contatto con civiltà non terrestri. Il contatto è solo questione di tempo, è imminente».

Fonte: http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=323127&sez=MARCHE






FOTO DELL'EVENTO:

Nota: la fonte di ogni immagine è visibile passando con il mouse sopra le stesse.





RESOCONTO DELL'EVENTO:

Qui di seguito il resoconto dell'evento a cura di Eleonora Dottori in un articolo del quotidiano "Il Messaggero" del 30/09/2013:

Ufo sul Conero, arrivano nuove segnalazioni

CHIARAVALLE - Un successo la decima edizione del convegno ufologico delle Marche "Res Inexplicata Volans" svoltosi ieri al centro culturale l'Isola a Chiaravalle. Un successo la decima edizione del convegno ufologico delle Marche "Res Inexplicata Volans" svoltosi ieri al centro culturale l'Isola a Chiaravalle. A fare gli onori di casa è stato Mirco Brunelli, socio del Centro Ufologico Nazionale e organizzatore dell'incontro che quest'anno ha scelto come tema "Alieni tra noi: i possibili scenari del contatto". Dato per certo che esistono forme di vita ultraterrene, ufologi e ufofili e semplici appassionati si sono chiesti cosa succederà quando entreremo in contatto con gli extraterrestri. Gli ospiti dell'edizione sono stati Vladimiro Bibolotti, presidente del Centro Ufologico Nazionale e massimo esperto in Italia dell'argomento, l'ufologo e ricercatore Piergiorgio Caria e Gianfranco Lollino direttore dell'osservatorio astronomico di Rimini. Al centro del dibattito anche i recenti avvistamenti di oggetti volanti non identificati nelle Marche, in particolare sul Monte Conero, sui Sibillini e nel tratto di mare che comprende Gabicce, Cattolica e Pesaro. Lo stesso Brunelli verso Ferragosto ha ricevuto materiale fotografico molto interessante che ritrae luci ed oggetti luminescenti che seguono percorsi insoliti. Scatti mostrati al pubblico rimasto letteralmente inchiodato alla sedia per quasi due ore. Un incontro con gli alieni c'è già stato, hanno detto i relatori, convinti che se gli stati più potenti sono scettici ad ammettere l'esistenza degli alieni è per le conseguenze che il contatto potrebbe avere a livello etico, politico, sociale, religioso e militare. Sul tema c'è molto scetticismo, chiariscono gli esperti, questo perché c'è una scarsa informazione fatta da trasmissioni che hanno l'intento di semplificare un fenomeno che invece è complesso. «I cerchi sul grano - spiega Brunelli - sono fenomeni spiegabili dal magnetismo terrestre o con esperimenti militari ma spesso vengo associati agli alieni cosa che gli ufologi esperti smentiscono. Una luce che segue una traiettoria insolita o accelera improvvisamente sono fenomeni da studiare con maggiore attenzione». E ai presenti è stato chiesto, inoltre, di segnalare avvistamenti recenti in modo da poterli valutare e avere così un quadro aggiornato.

Fonte: http://www.ilmessaggero.it/MARCHE/uso_monte_conero_nuove_segnalazioni/notizie/332768.shtml






ALTRE INFORMAZIONI:



Torna ai convegni in tema ufologico nelle Marche